La mia filosofia

La mia "linea" di lavoro in cucina  è stata formata  nel tempo  da una forte curiosità , che già dalla mia prima infanzia guardavo in casa la nonna  e poi la mamma , durante la preparazione dei pasti per la famiglia , ascoltando con attenzione le loro conoscenze dei prodotti , le tecniche di cottura e i loro segreti  di come manipolare al meglio il cibo . 
Quello che più di tutto mi hanno trasmesso , è la grande attenzione  sulla qualità degli alimenti , le loro caratteristiche , i benefici per la salute , le precauzioni quando si acquistano, ed infine il piacere  di gustare  il cibo , prima fantasticando  con la mente  per creare la ricetta, poi con la partecipazione  di tutti  i sensi per creare  un emozione  piacevole  e percepire il loro sapore  a tavola  .
Ancora oggi continuo ad operare lo stesso stile di vita di allora coltivando le verdure  nel mio piccolo orto . Altrimenti cerco di acquistare prodotti biologici e non raffinati . Da quando ero piccola mia mamma mi ha insegnato che i prodotti poco lavorati  sono ricchi di vitamine e fibre e mi ha insegnato di acquistare sempre  prodotti sfusi e non confezionati . Mi ricordo quanto avevo 18 anni mia mamma usava la melassa come dolcificante e le carote grattugiate per insalata  ( in Grecia 30 anni fa  le carote si usavano solo per cucinare e non si consumavano crude) 
La mia  alimentazione di oggi  è basata  su cereali , ortaggi, frutta e legumi . Consumo solo pesce e poca carne . Per i miei dolci e biscotti  uso solo  alimenti non raffinati  come zucchero di canna e farine integrali .Cerco di non bollire tanto le mie marmellate e confetture ( max 2 ore , se contengono liquidi max 4 ore ) cosi  preservano le loro  vitamine .
Nella mia cucina  utilizzo  ogni parte  degli ingredienti per limitare al minimo i rifiuti e utilizzo la pendola a pressione per le lunghe cotture ( Preparo i alimenti poco prima della cottura e non taglio più del necessario ed uso la minima  quantità d' acqua necessaria ) 
Differenzio  i rifiuti  organici e li utilizzo per produrre il compost  per fertilizzare il mio giardino e orto .
Condivido il pensiero del filosofo tedesco Ludwing Feunerbach che afferma che ( almeno in parte ) .NOI SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO



















2 commenti:

  1. Condivido in pieno la tua filosofia.. Ma sono meno brava di te... ;-)
    Un abbraccio... Lucia

    RispondiElimina