mercoledì 22 maggio 2013

Pasta Frolla

Care amiche ,
Oggi vi presento la base che ho inventato ,per preparare la pasta frolla  per le vostre  crostate

  • Ricetta originale per  PASTA FROLLA
Ingredienti
250 g di farina
 125 g di burro
 100 g di zucchero
 1 uovo
 1 bustina di vanillina
 un pizzico di sale.
Preparazione
Lavorate lo zucchero con il burro a temperatura ambiente.Impastate fino ad ottenere un panetto omogeneo.A questo punto aggiungete l'uovo, facendolo assorbire dal composto di burro e zucchero.Aggiungete la farina, il sale e la vanillina ed impastate fino a che gli ingredienti siano ben amalgamati.Formate una palla e lasciate riposare in frigorifero per circa mezz'ora avvolta da pellicola trasparente

  • Ricetta  per  PASTA FROLLA  con olio
Ingredienti  x 2 basi per crostate :
1 bicchiere di olio di semi 
1/2 di bicchiere  di bicchiere latte
1i bicchiere di zucchero
2 uova
la scorza  grattugiata di un limone
1 cucchiaino di bakin powder
farina doppio zero q.b.
Preparazione:
Mettere in una terrina l 'olio , lo zucchero , le uova .Mescolare tutto insieme per 5 min  e poi aggiungere la farina con il lievito. Mescolare fino ad ottenere un impasto morbido .

  • Ricetta  per  PASTA FROLLA senza uova con la farina di kamut
  • Ingredienti :
    1/ 2 bicchiere di olio di semi ( io ho usato olio OLYS)
    1/3 di bicchiere succo di arancia
    3 cucchiai di Cognac
    1/3 di bicchiere di zucchero di canna
    la scorza di un arancia grattugiata
    1 cucchiaino di bircabonato di soda
    farina di kamut q.b.
     Preparazione:
    Mettere in una terrina l 'olio , il cognac,il succo di arancia  dove avete sciolto il bicarbonato di soda , e la scorza di arancia .Mescolare tutto insieme per 5 min  e poi aggiungere la farina di kamut. Mescolare fino ad ottenere un impasto morbido . Questo impasto tiene a sbriciolasi  visto che non ci sono  ne uova  ne farina normale .
    Prendere un po d' impasto e metterlo su una teglia  e cercate di aprirlo con le mani . aggiungere un strato leggero di  confettura  e poi preparare le striscioline e metterle sopra. Infornare in forno  prescaldato  a 180° .

  • Ricetta  per  PASTA FROLLA speziata con varie farine
  • Ingredienti
    100 gr di  farina di grano saraceno MOLINO AGOSTINI 
    2 cucchiai di semolino
    40 gr di farina di farro MOLINO AGOSTINI
    40 gr di farina d' orzo MOLINO AGOSTINI
    farina bianca doppio 00 q.b.
    1/2 bicchiere di zucchero di canna
    la scorza di una arancia grattugiato
    2 uova
    1 cucchiaino di cannella
    1/2  cucchiaino di chiodi di garofano
    1 cucchiaino di cremor tartaro
    confettura di mele e uva nera
    Preparazione
    Uniamo in una ciotola la farina di grano saraceno , di farro, di orzo ,il semolino , lo zucchero di canna , la cannella , i garofano in polvere , il cremor tartato e la scorza di arancia grattugiata e mescoliamo bene .
    Uniamo l'olio di semi e l'uova e iniziamo ad impastare  fino ad ottenere un composto compatto e morbido .Se serve ancora farina aggiungiamo un po di farina bianca doppio 0.Attenzione l'impasto  non deve essere molle , ma neanche elastico o troppo duro

    Buon divertimento
    Chara F.

    sabato 18 maggio 2013

    Biscotti con la farina di Quinoa integrale e tè verde


    Cari lettore ,

    In occasione dell' anno Internazionale  della Quinoa ( vedi informazioni utili )  vi presento i miei biscottini  che ho preparato con la farina di Quinoa integrale . Sono ottimi per la prima colazione e  per una sana merenda in quando la quinoa ha tantissime proprietà:

    Contiene tutti i 9 aminoacidi essenziali necessari al funzionamento del nostro organismo (istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, fenilalanina e triptofano), presentando nel complesso un buon equilibrio tra proteine e carboidrati. Il suo contenuto proteico è superiore a quello di riso, miglio e grano.
    E' inoltre un'importante fonte di riboflavina (vitamina B2), ritenuta in grado di ridurre la frequenza degli attacchi di emicrania e di favorire i processi metabolici delle cellule muscolari e cerebrali. Le saponine contenute nella quinoa sono considerate capaci di promuovere la guarigione delle lesioni della pelle.
    La quinoa non contiene glutine e può essere consumata con tranquillità da chi soffre di celiachia o di intolleranza ad esso. Oltre ad alcune vitamine del gruppo B, la quinoa contiene vitamina C e vitamina E, che svolge un'importante funzione protettiva nei confronti dell'apparato circolatorio e dei tessuti corporei, grazie alla sua capacità di contrastare i radicali liberi.
    La quinoa è nutriente e non eccessivamente calorica.
    Info da Internet



    Ingrendienti
    250 ml di succo  di arancia
    100 ml di olio di semi di Vinacciolo
    50 ml di te verde bancha
    2 cucchiai di zucchero di canna
    2 cucchiai di miele
    200 gr di farina di quinoa
    2 cucchiai di scorza di arancia
    1 cucchiaio di fiocchi  d' orzo
    farina  00 q.b.

    lavorare bene tutti gli ingredienti  , aggiungere la farina di quinoa e poi la farina  normale setacciata ed impastare tutto insieme fino ad ottenere una palla morbida.
    Formate delle treccine e ponete su una teglia coperta di carta forno.Cuocere in forno moderato  e prescaldato  per 20-25 min.
    Buon divertimento
    Chara F.

    Farina di quinoa di  MOLINO AGOSTINI

    .

    Informazioni utili :

    Il 2013 è stato dichiarato, da parte dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, Anno Internazionale della Quinoa come riconoscimento per i popoli indigeni andini, che hanno mantenuto, controllato, protetto e conservato la quinoa come cibo per le generazioni presenti e future attraverso la conoscenza e le pratiche del vivere in armonia con la natura. L'obiettivo è quello focalizzare l'attenzione del mondo sul ruolo che la quinoa gioca a sostegno della biodiversità, sul suo valore nutritivo, sull'eliminazione della povertà a sostegno del raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio.

    Gli Incas avevano delle ottime ragioni per apprezzare la quinoa. Questo alimento, infatti, possiede delle eccellenti proprietà nutritive. A differenza dei cereali veri e propri la quinoa contiene molte proteine di qualità, è quindi una valida alternativa alle proteine di origine animale (vi ricordiamo che per completare l’apporto di aminoacidi essenziali è opportuno associarla ai legumi). Si distingue poi per la presenza di aminoacidi essenziali, tra cui la lisina, fondamentale per la crescita delle cellule cerebrali, per la formazione di anticorpi e per la fissazione del calcio nelle ossa.
    Grazie ai flavonoidi e alla vitamina E, la quinoa può essere considerato anche un ottimo alimento antiossidante, protettivo del nostro sistema cardiocircolatorio. Non solo, grazie al magnesio è in grado di prevenire malattie cardiovascolari, aritmie e ipertensione.
    La quinoa viene utilizzata come cereale non solo per il suo aspetto, ma anche per il contenuto di amido; tuttavia la quinoa è senza glutine e quindi è indicata per le persone che soffrono di celiachia.
    Informazioni prese da Internet

    sabato 11 maggio 2013

    Uova di pasqua ( Πασχαλινά Αυγά)



    Cari lettori,

    Il Pasqua è la festa più grande per noi ortodossi . Nella nostra tradizione , il Sabato Santo  rompiamo le uova rosse dicendo la frase " Chistos anesti" e "Alithos Anesti" .
    (la regola è semplice: tenere in mano due uova sode e sbatterle piano una contro l'altra. Il partecipante a cui si rompe l'uovo perde.)
    Di solito prepariamo le uova  giovedì santo e poi li rompiamo nella notte della resurrezione di Gesù dopo la messa.
    Per noi Otrodossi  le uova di Pasqua  simboleggiano  la rinascita-la vita-la risurrezione di Cristo .
    (Il Cristianesimo riprese le tradizioni che vedevano nell'uovo un simbolo della vita, rielaborandole nella nuova prospettiva del Cristo  risorto. L'uovo infatti somiglia a un sasso e appare privo di vita, così come il sepolcro di pietra nel quale era stato sepolto Gssù. Dentro l'uovo c'è però una nuova vita pronta a sbocciare da ciò che sembrava morto. In questo modo, l'uovo diventa quindi un simbolo dirisurrezione_info da Wikipedia  )
    Ma perché il colore rosso ???
     Il colore rosso simboleggia  il sangue di Cristo dato per la salvezza del mondo e il miracolo che ha avuto luogo durante il Giorno della Risurerzione.
    (La tradizione dice che un giorno dopo la Risurrezione di Nostro Signore, Santa Maria Maddalena andò a Tiberio Cesare e ha annunciato con molto coraggio che Cristo è risorto e tutti gli eventi della risurrezione di Cristo.In quel momento qualcuno teneva accanto a Cesare un cesto di uova. Tiberio Cesare, naturalmente, ha mostrato perplesso e dice a Maddalena che, se quello che dice è vero, allora le uova di bianco che è, essi diventano rossi.Improvvisamente uova diventarono rosse e sono rimasto sbalordito Cesare. Quindi, in questa tradizione uova tinti di rosso.Questo si verifica nel monastero russo di S. Maria Maddalena si trova a Gerusalemme. Il monastero russo di S. Maria Maddalena è stata costruita nel 1885 dal russo Alexander III imperatore ed i suoi fratelli in memoria di sua madre, l'imperatrice Maria, situata nel Getsemani.Nella chiesa del monastero sopra il Sacro Tempio del santuario, vi è un grande murale che mostra Maria Maddalena di fronte a Tiberio Cesare e gli dà un uovo rosso).
    Come preparare le uova  Rosse 
    ( tecnica stampaggio con foglie e collant di mia mamma)

     Lavare accuratamente le uova in modo da levare  ogni traccia di sporco e di fare in modo che la superficie sarà liscia .
     Poi  prendere le foglioline di prezzemolo  e un collant di 12 denari .  Mettere il prezzemolo sopra l uovo e chiudere tutto con il collant .

    fare bollire le uova  insieme con il colore  e l 'aceto in una pentola per circa 15-20 min

     Poi estrarre delicatamente le uova colorate con un grosso cucchiaio, lasciandoli ad asciugare .
    Una volta asciugate passateli con l olio d'oliva  per farli brillare .
    Per le uova  semplici senza foglie  potete attaccare  le stampe o se avete tempo a disposizione potete dipingerli con un pennello.

    Alla fine mettere le vostre uova colorate in  un cestino e decorare con nastri rossi per diventare ancora più Pasqua!

    Come dipingere le uova di pasqua  con i colori naturali
    verde : 1 kg di spinaci , ortica , prezzemolo , 500 gr di aceto per  stabilizzare il colore , acqua 
     rosso : 5-6 barbabietole tritate , 300 gr di aceto , acqua
    ambra :Aavvolgete ogni uovo in buccia di cipolla e fate bollire in acqua e aceto. In alternativa, bollire con cuccuma e aceto. Per un colore più intenso arancio potete aggiungere la paprika  durante la cottura.
    giallo: usare il zafferano . Un cucchiaino da tè è sufficiente per dare un colore giallo brillante, in alternativa  utilizzare il cumino.
    marrone e beige: Con il caffè e aceto
    Viola-blu: Cavo rosso e aceto .
    La tradizione vuole che le uova tinte di rosso il Giovedì Santo resistono 40 giorni senza refrigerazione, senza mostrare alcuna distorsione.

    Informazioni utili
    In diverse tradizioni pasquali l'uovo continua a mantenere un ruolo durante tutto il periodo delle festività. Durante il periodo di Quaresima, in virtù del digiuno, le uova vengono spesso non consumate ed accumulate per il periodo successivo. Nella tradizione balcanica e greco ortodossa l'uovo, di gallina, cucinato sodo, da secoli viene colorato, tradizionalmente di rosso, simbolo della Passione, ma in seguito anche di diversi colori, in genere durante il  giovedì santo , giorno dell Ultima Cena, e consumato a Pasqua e nei giorni successivi. Il giorno di Pasqua, in molti riti, si compie la benedizione pubblica delle uova, simbolo di resurrezione e della ciclicità della vita, e la successiva distribuzione tra gli astanti.
    Prima del consumo, in particolare nella tavolata di Pasqua, ognuno sceglie il proprio uovo e ingaggia una gara (τσούγκρισμα) con i commensali, scontandone le estremità, fino ad eleggere l'uovo più resistente. Questo viene considerato di buon augurio. Le colorazioni vengono effettuate attualmente con coloranti alimentari tipici della pasticceria, ma in passato si utilizzavano prodotti vegetali, tra cui la buccia esterna delle cipolle di varietà rossa..
    Successivamente, prevalentemente nell'ultimo secolo è invalso l'uso dell'uovo di cioccolata, arricchito al suo interno da un piccolo dono. Se fino a qualche decennio fa la preparazione delle classiche uova di cioccolato era per lo più affidato per via artigianale a maestri oggi l'uovo di Pasqua è un prodotto diffuso soprattutto in chiave commerciale. La preparazione delle uova di Pasqua delle più svariate dimensioni trova inizio anche più di un mese prima del giorno della Pasqua , come effettivamente accade anche per  l' albero di Natale  nel periodo natalizio. La produzione delle uova di cioccolato, in Italia, è affidato per la maggiore alle grandi ditte dolciarie. Attualmente, però, sembrano trovare ampi campi di diffusione le uova a tema, cioè uova di Pasqua incentrate su un cartone animato , un film o una squadra di calcio.
    Wikipedia