Erbe e Piante officinali e aromatiche

Cari lettori ,
La natura è la più grande farmacia. La flora nasconde i segreti della bellezza e della  salute, proponendo per ogni problema la soluzione ottimale. Nel corso degli anni l'uomo ha cominciato a dimenticare la natura ed invece è rivolto il suo interesse per i produttori di laboratori chimici. Il segreto di salute e bellezza è ben nascosto nelle erbe e le piante officinali e aromatiche .
Vi presenterò  i benefici delle  piante e delle erbe che ho raccolto nel mio giardino in Italia e in montagna nella mia casa in Grecia e nella regione Marche dove abito .
Vi presenterò anche i consigli per la raccolta e l 'essiccazione di  erbe e piante 

Ho inserito i post come nella lista: 
  • Mentha peperita , Mentha Viridis ( menta ) 
  • Camomilla 
  • Rucola
  • Rosmarinus officinalis
  • Lavanda 
  • Ortica 
  • Raccolta essiccazione e conservazione delle erbe


  • Menta Peperita , Menta Viridis




La menta è una pianta aromatica .Esistono numerosissime varietà di menta. Quelle più conosciute e di uso più comune sono la menta piperita, la menta romana, la mentuccia ed la menta  acquatica. Le foglie vengono raccolte a giugno, prima della fioritura, mentre le sommità fiorite in luglio - agosto.
Vanno essiccate entrambi in luogo fresco e arieggiato.
Il momento migliore per raccogliere la menta  è al mattino. Appena raccolta la mettiamo i in una zona  asciutta e buia e facciano asciugare per 30 giorni .Quando la menta è asciutta la mettiamo in un vaso di vetro e possiamo usarla durante l' inverno  come tisana  o in cucina
le sue proprietà durano solo un anno.  
Le  proprietà sono tantissime : vedi :  Tisana di menta
In Grecia usiamo tanto la menta  viridis ( δυόσμο ) per preparare la carne di agnello . io la uso  nelle zuppe , nelle salse e  specialmete la salsa di pomodoro e insieme con altre erbe per preparare la tisana calmante .  La uso anche per aromatizzare il tè verde. Ho preparato anche un liquore a base di menta. Ecco la ricetta : Liquore di menta
Inoltre ho preparato anche un buonissima marmellata di menta e cioccolato. e una confettura di zucchine verdi alla menta
Ma si può anche usare nei Primi piatti, specialmente a base di riso e nelle paste fredde.In salse, gelati e ghiaccioli,Per preparare liquori, sciroppi, caramelle, sola o in combinazione con gusti coerenti come menta-liquirizia, menta-anice, menta-orzata.In alcolici come mojito,Tajada, Centerbe,Branca Menta  e altri liquori  amari e grappeDolci
Decorazioni di piatti
Comunque tutte le varietà della menta hanno funzioni di ottimo digestivo , antisettico ed antispasmodico.
No si può usare nel caso si stia facendo una cura omeopatica ed è sconsigliabile  assumerla la sera  perché potrebbe causare disturbi del sonno .
E' invece molto utile  anche in caso di alito cattivo: 5 grammi di foglie fresche  in 100ml di acqua  si utilizzano per fare gargarismi depurativi . 
Nella menta troviamo un' abbondanza di minerali tra cui ,il calcio ,il potassio,il magnesio,il rame,il sodio e il fosforo.Ci sono anche in discreta quantità vitamine ( del gruppo A,B,C,e D) e aminoacidi.





  • Camomilla


La camomilla è una pianta erbacea annuale : la sua fioritura va da maggio a settembre e la si può trovare un po' ovunque. La pianta si sviluppa molto bene su terreni assolati, sia in collina che in pianura. Esistono in natura molte specie di camomilla, ma le più diffuse ed utilizzate sono due: la camomilla tedesca (camomilla comune) e quella romana.
Le sue proprietà erano note fin nell'antichità ed alcune testimonianze risalgono alle antiche popolazioni egizie. Per quanto riguarda la sua raccolta allo stato spontaneo è necessario che la si conosca bene; è molto facile confonderla con un'altro tipo di camomilla, denominata bastarda, non velenosa ma che può provocare reazioni allergiche a causa di alcune sostanze in essa contenute. Una particolarità che ci permette di riconoscere la camomilla comune dalle altre è che i petali bianchi, subito dopo la fioritura, sono rivolti verso il basso.
La camomilla è una della piante più utilizzate con scopi curativi; in particolar modo vengono impiegati i suoi fiori, che, una volta fatti seccare al sole, vengono messi in infusione in acqua calda. 
La camomilla è universalmente nota per le sue proprietà sedative e per questo motivo viene consigliata a chi ha problemi di insonnia. Questa proprietà è dovuta alla presenza di flavonoidi, e proprio recentemente è stato dimostrato che essi si  comportano allo stesso modo di alcuni farmaci ad effetto sedativo. Un'altra proprietà della camomilla è rappresentata dalla sua azione protettiva nei confronti dello stomaco, in particolare ha effetti antinfiammatori a livello della mucosa dello stomaco. Oltre a queste proprietà e benefici, la camomilla viene utilizzata per curare i disturbi gastrici, i dolori mestruali e i problemi digestivi.
Uno studio recente, svoltosi a Londra e pubblicato sul "Journal of Agricultural and Food Chemistry" ha confermato come la normale assunzione di camomilla sia utile ad alleviare infiammazioni e spasmi muscolari, oltre, e questa è una notizia nuova, ad avere azione antiossidante.
Chiamata dagli antichi Greci mela della terra per il suo profumo, è da sempre considerata la pianta da tisana per eccellenza. Gli inglesi affermavano con convinzione che fosse una delle nove erbe medicinali sacre donate al mondo dal dio Odino ed ancora oggi l’infuso fatto con i fiori secchi è usatissimo sia nella medicina sia nella cosmesi grazie alle sue proprietà.
Quali sono i miracoli di questa piantina delicata? Proprietà calmanti, analgesiche e antispastiche hanno contribuito alla fama di questo fiore, utile contro il nervosismo, i problemi digestivi, intestinali e ginecologici. I principi attivi di quest’erba, inoltre, esplicano la loro azione benefica anche in caso di inalazioni, aiutando quindi la cura delle infiammazioni delle vie respiratore.

Altri usi? Ai primi dolori del parto la camomilla li può alleviare, oltre a influire sulle contrazioni e a rendere più rapido e facile il parto. Una tazza di infuso ai primi dolori, 50 grammi di camomilla in 25 cl di acqua bollente per 10 minuti.

Tisana di camomilla : vedi link Tisana di camomilla

Bagno con Camomilla
Si può fare un bagno rilassante aggiungendo da due a quattro litri di infuso concentrato di camomilla all’acqua tiepida del bagno.
Usare erba secca o fresca? L’erba fresca non si conserva per molto, al massimo un paio di giorni in un sacchetto di tela e in luogo fresco. L’erba che rimane ammassata, soprattutto se chiusa in sacchetti di plastica inizia rapidamente un processo di fermentazione con produzione di calore, e può sviluppare muffe e batteri

  • Rucola

La rucola o rughetta, è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Brassicaceae (Cruciferae), conosciuta fin dai tempi antichi. Le sue foglie hanno un gusto leggermente piccante e gradevole, assolutamente inconfondibile. Si coltiva  negli orti ma anche  molto diffusa allo stato selvatico .
La rucola ha proprietà digestive , diuretiche , depurative, stimolanti e toniche.Può essere impiegata per la cura della pertosse e della bronchite . Le sue foglie  sono molto ricche di vitamina C  e sali minerali e per questo nel passato era impiegata per combattere lo scorbuto.
L'infuso di questa pianta è impiegato anche per le inalazioni contro la sinusite la laringite 

Preparato digestivo
Mettere a macerare per 12 ore  un po di foglie della pianta in acqua fresca e bere l' acqua alla fine dei pasti.

Preparazioni in cucina
si consuma cruda nelle insalate , nella pizza, sulla pasta, nelle zuppe, nelle salse . 
vedi link Pesto di rucola
                  Fusilli con asparagi e pesto di rucola


  • Rosmarinus officinalis


Il rosmarino è un arbusto sempreverde appartenete alla Lamiaceae, che cresce spontaneo nell' area mediterranea.Presenta foglie aromatiche sottili di colore lilla o azzurro ( più raramente bianchi).Si usa  in cucina per il suo intenso aroma  e nei giardini come pianta ornamentale.Il rosmarino ha però anche molte proprietà terapeutiche .

  • In fitoterapia è usato come stimolante delle funzioni nervose( antistress) ,e per i suoi effetti antinfiammatori e antireumatici 
  • Stimola le funzioni biliari e favorisce la digestione.
  • I suoi estratti sono utilizzati anche per contrastare la calvizie, perché hanno la capacità di stimolare  il follicolo dei capelli e la circolazione nel cuoi capelluto
  • Infuso di rosmarino : Contro lo stress, stanchezza e cefalea preparare 2-3 tazze di infuso di rosmarino. Si prepara versando una tazza di acqua calda su un cucchiaino di foglie spezzettate; lascia in funzione 10 min, filtra e bevi.
  • Contro dolori reumatici e muscolari fai dei massaggi con 2 gocce di olio essenziale di rosmarino sciolte in un cucchiaio di olio di mandorle dolci.  


 USI ANTICHI 
in Grecia tanti usano  il  rosmarino nel vino perché aiuta alla sua conservazione e dona un aroma particolare.Lo usano anche  nel formaggio feta  e per i carni  affumicati ma anche per le sue   proprietà antimicrobiche.
Il rosmarino è utilizzato in cucina per insaporire pesce e carne soprattutto agnello e maiale .
Il monaco Agapios scrive quante proprietà ha il rosmarino: Lessate i fiori di rosmarino con l'acqua,fino che  l' acqua si consuma  a metà  e beve l'acqua !! e miracoloso per la tua salute .
Mettete le foglie di rosmarino sotto il  vostro materasso, cosi non si vedono  brutti sogni.
Le sue foglie fresche guariscono le ferite.



  •  Lavanda














  •  Ortica 







Raccolta , essiccazione e conservazione delle erbe e piante
 
La raccolta , l'essiccazione, la conservazione e lo stoccaggio di erbe svolge un ruolo cruciale non solo per proteggere le piante stesse, ma per garantire le loro proprietà .
Per prima cosa dobbiamo raccogliere solo  quel tanto che possiamo usare , e nessuno dovrebbe tenerli per più di un anno.E' molto importante  il modo giusto per raccogliere erbe e piante aromatiche.
Quindi raccogliamo i semi , frutti e legni , quando hanno maturato. Raccogliamo i loro germoli in primavera , i loro  fiori la primavera o in autunno  e le loro  radici in tarda estate o all' inizio dell' autunno. Le foglie si raccolgono in piena estate prima che la pianta fiorisca, soprattutto durante le ore pomeridiane.
Raccolta
La raccolta  non dovrebbe mai essere nei giorni di pioggia, ma meglio le giornate di sole. I fiori e le foglie non dovrebbero essere umidi. Per raccogliere la pianta tagliare quello che serve ,con uno strumento affilato facendo attenzione a non danneggiare la pianta.  Prima del' essiccazione  sarebbe meglio a lavare le piante che abbiamo raccolto e lasciarli asciugare .

Essiccazione
L'essiccazione avviene in un luogo ben ventilato, a temperatura costante e atmosfera secca sempre  all'ombra.La corretta essiccazione evita che le piante perdono le loro proprietà farmaceutiche. Evitare l''essiccazione al sole perché le piante perdono  la loro fragranza e il loro colore . Più veloce è l'essiccazione, tanto più si mantiene il profumo delle erbe e delle piante . Altri metodi di essiccazione sono  la cottura in forno a bassa temperatura .Possiamo anche alcune erbe di tenerli in freezer,appena raccolte e lavate li mettiamo subito in congelatore  . Le erbe congelate possono essere conservate nel freezer per più di 6 mesi.




Conservazione
Dopo l'essiccazione delle piante è molto importante la corretta manutenzione. Prendiamo contenitori di vetro, preferibilmente con una chiusura ermetica, e poi mettiamo le nostre erbe e piante , e li  mettiamo in un ripostiglio senza luce e umidità. Facciamo in modo di scrivere su ogni vasetto quello che ogni pianta contiene e quanto è stata fata l' essiccazione . Di solito si mantengono per un anno perché più di un anno perdono il loro aroma e il loro benefici.



Nessun commento:

Posta un commento