domenica 5 gennaio 2014

Cotognata di pere cotogne con mosto , noci e zucchero di canna (Κυδωνόπαστο με μούστο , καρύδια και μαύρη ζάχαρη )

Care amiche ,
oggi vi presento un altro tipo di Cotognata  ( Kidonopasto)  che ho preparato con le pere Cotogne . La mia precedente Cotognata di mele cotogne ha avuto un grande successo !!!!Questa è un po diversa ma  il sapore è squisito grazie  al mosto e le noci .
La ricetta è sempre la stessa
Ingredienti
2 kg di pere cotogne
600 gr  di zucchero di canna
2 lt di mosto cotto
il succo di un limone
150 gr di noci
            Per primis , pulire  le mele cotogne molto bene sotto l' acqua  corrente ( io li ho pulite con la spazzola di cocco naturale).  
Tagliare la frutta  a pezzetti piccoli senza levare la buccia  in quanto contiene tanta  pectina 
e metterli in una pentola insieme con il succo di  un limone  .
Conservare  i torsoli mettendoli in una ciotola coperta con acqua e il succo di un limone .
Con questi ho preparato un miele particolare con il peperoncino
Aggiungere il mosto cotto
Cuocere le pere  cotogne  per circa 2 ore
Dopodiché passare tutto al frullatore
pesare
e mettere tutto il composto in una pentola aggiungendo lo zucchero di canna
e portando di nuovo ad ebollizione ed abbassando la fiamma al minimo .
Cuocere ancora per circa 2 ore  in fuoco medio mescolando  sempre con un cucchiaio di legno fino che no si addensa e si stacca dal fondo della pentola.A quel punto aggiungere le noci e versate la cotognata ancora bollente  dentro le vaschette di alluminio.
Lasciate raffreddare. Si conserva in frigo circa 1 mese e in congelatore per circa 4 mesi .
la cotognata è pronta

Varie note per la preparazione di marmellate, confetture e gelatine
( Info prese da Internet)
Le marmellate , confetture e le gelatine preparate in casa , sono prive di conservanti .
Io personalmente uso poco zucchero e preferisco quello di canna e faccio bollire le mie marmellate pochissimo . 
Ricordo che a posto di pectina possiamo usare le mele o il succo di mela
Di solito le marmellate vanno consumate nell' arco di 3-4 mesi . Ma se si aggiunge tanto zucchero possono durare anche 2 anni.
Una volta aperto il barattolo vanno conservate in frigorifero ma meglio usarli entro un mese dal apertura .Pur se la preparazione classica di marmellata o confettura prevede l’utilizzo di un uguale peso di frutta nettata e zucchero, il peso di quest’ultimo può variare, in base alla quantità di zucchero presente nella varietà di frutta adoperata e al gusto personale.
Per quanto riguarda, invece, la gelatina, il peso dello zucchero varia, in base alla varietà di frutta e al gusto personale, da un minimo di 400 g ad un massimo di 800 g per chilogrammo di succo di frutta.
In genere, viene consigliato di utilizzare 60-70 g di zucchero per ogni 100 g di frutta (peso lordo).
Buon divertimento
Chara F.

Nessun commento:

Posta un commento