sabato 22 giugno 2013

Petali di rosa ( Profumatore per la casa)


Cari lettori ,
la Rosa è una pianta  coltivata a scopo ornamentale, sicuramente le più conosciuta sin dai tempi più antichi. Era infatti nota agli antichi cinesi, agli egiziani ed ai greci in quanto sono numerosissimi i riferimenti letterari e le raffigurazioni grafiche. In Italia la sua coltivazione è arrivata dalla Grecia dove veniva coltivata non solo come pianta ornamentale ma anche per l'estrazione degli oli essenziali usati soprattutto per realizzare unguenti. Erano inoltre molto utilizzati i petali che venivano sparsi nelle strade in occasione delle feste e nelle sale durante i banchetti tanto che nel periodo dell'impero romano la loro coltivazione raggiunse elevati livelli di specializzazione.
Inizialmente dai primi cristiani erano considerate simbolo di lussuria e di peccato e solo successivamente entrarono nella tradizione religiosa tanto da diventare il simbolo della Madonna. La loro diffusione si ampliò nel Medioevo tanto che i conventi era ricolmi di roseti.
Dall'Italia si diffusero in Francia, in Inghilterra e verso la fine del 1500 in Olanda dove si iniziarono a creare nuovi ibridi. L'ibridazione raggiunse grandi livelli verso la fine del 1700 - inizi 1800 quando arrivarono in Europa specie ed ibridi proveniente dalla Cina che avevano la particolarità di avere delle lunghe fioriture oltre che la capacità di fiorire più volte nell'arco di un anno. E' dall'incrocio con queste rose che sono derivate tutte le varietà che oggi si trovano in commercio.
I suoi petali  vengono utilizzati per le proprietà medicinali, per l'estrazione dell'essenza di rosa  e degli aromi utilizzati in profumeria, nell'industria essenziera, nella cosmetica, pasticceria e liquoristica. È una delle basi immancabili più utilizzate in profumeria.
Come pianta medicinale  si utilizzano oltre ai petali con proprietà astringenti, anche le foglie come antidiarroico, i frutti ricchi di vitamina C diuretici, sedativi, astringenti e vermifughi, i semi per l'azione antielmintica, e perfino le galle prodotte dagli insetti del genere Cunips ricche di tannini per le proprietà diuretiche e sudorifere.
Le giovani foglie delle rose spontanee servono per la preparazione di un tè di rosa


Io ho preparato un elisir di rosa per gustarlo a fine pasto o per le calde giornate del estate insieme con  il ghiaccio
Cosa altro possiamo preparare co i petali di rosa ??
Ecco la lista :

  • Profumatore per la casa :


Raccogliete i petali e metteterli in un vaso di vetro a chiusura ermetica. per ogni manciata di petali aggiungete un cucchiaino di sale fino  e 1/2 cuchiaino di chiodi di garofano in polvere .

 lasciate  riposare  per qualche giorno quindi , quando volete rendere più profumata l aria  della casa, prendete un pò del contenuto del vaso e fatelo scaldare su una pot pouri .
Gelatina struccante all’acqua di rose:
Acqua di rose 2 cl.,Amido di riso 6 gr.,Glicerina 25 gr Olio essenziale di rosa. 2 gocce
Versate l’amido di riso in un contenitore in vetro (resistente al calore) posto a “bagnomaria” ed aggiungete poco a poco la glicerina, sempre mescolando, finchè si forma una gelatina uniforme e densa. Togliete dal fuoco, lasciate intiepidire ed aggiungete l’acqua di rose e l’olio essenziale di rosa mescolando energicamente. Applicate questo gel sul contorno occhi con tocchi leggeri senza tirare la pelle. Risciacquate con acqua tiepida o con acqua di rose. Conservate in frigorifero per max 10 giorni ( Vedi link : Rose )


  • Gelatine e  confetture :

gelatina di petali di rosa
confettura di rose
Confettura di petali di rosa e mele
acqua di rose

Nessun commento:

Posta un commento